Dal Passo della Cisa a Pontremoli

Dal Passo della Cisa a Pontremoli: prima tappa della Via Francigena toscana.

Via Francigena toscana: dal Passo della Cisa a Pontremoli
Via Francigena toscana: dal Passo della Cisa a Pontremoli

Già in altra parte del sito abbiamo illustrato il percorso e molti degli aspetti che contraddistinguono questa prima tappa di via Francigena toscana.

In questo spazio lasceremo la parola al racconto di chi, per frequentazione dei luoghi, ricerche e storia di vita ne conosce aspetti ignoti ai più.

Pertanto la prima tappa della Via Francigena toscana ve la racconta Marco, pensionato, abitante nel comune di Pontremoli.

-Mi hanno chiesto di scrivere qualcosa in merito alla prima tappa della Via Francegena toscana. Lo faccio volentieri: è una tappa alla quale sono affezionato.

La percorro più volte in un anno perché è bella in ogni stagione. Tutta su sentiero, in un contesto vario che dai 1041 metri del Passo della Cisa scende fino ai 236 metri di Pontremoli e che, quindi, attraversa un paesaggio estremamente vario.

Il percorso ufficiale, completamente immerso nella natura, offre, infatti, scenari, colori e profumi che cambiano in continuazione.

Sarò di parte ma, a mio avviso, questa è la più bella tappa dell’intero percorso francigeno.

Comunque non è di questo che scriverò.

Vedo infatti che a questo è già stata dedicata un’ampia sezione del sito.

Mi soffermerò invece su tre aspetti, inerenti questo tratto di cammino francigeno, che difficilmente potrete trovare sulle guide ed anche altrove:

uno da sapere (San Francesco sulla Via Francigena)

uno da gustare (i formaggi di Franco e Cristina, pastori in Valdantena)

uno da vedere conoscendone la storia (il ponte della spergiura)

Punti di interesse lungo questa tappa: tappa pontremoli Aulla: lunga ma non troppo impegnativa (francigenatoscana.it)